UN PROFILO DELL’IMPOSTAZIONE TEORETICA DI KARL-OTTO APEL




Michele Borrelli, Ermeneutica trascendentale e fondazione ultima di filosofia e scienza. Introduzione al pensiero di Karl-Otto Apel, Pellegrini Editore, 2008.

Con la presente introduzione al pensiero di Karl-Otto Apel, si spera di offrire al lettore, anche non esperto, un profilo sintetico, possibilmente chiaro e rigoroso, dell’impostazione teoretica di Karl-Otto Apel, uno dei massimi e più discussi pensatori del mondo contemporaneo. Nel volume si ricostruiscono, per un verso, le categorie centrali della filosofia trascendentale moderna attraverso un’analisi circostanziata che va da Descartes a Vico, da Kant a Husserl, passando, tra l’altro, per la filosofia analitica da Wittgenstein a Royce, l’ermeneutica fenomenologica da Heidegger a Gadamer e la semiotica di Peirce; per altro verso, si mette a fuoco la grande elaborazione trascendentalermeneutica apeliana di fondare su basi semiotiche - unitamente alla riformulazione della filosofia trascendentale moderna e soprattutto alla riformulazione della filosofia trascendentale kantiana, nonché alla rifondazione di filosofia e scienza in chiave di fondazione ultima - un progetto postmetafisico di ricomposizione dei presupposti della struttura trascendentale del pensiero che rivoluziona il modo di intendere la conoscenza, la comprensione, la verità e, in ultima istanza, la stessa filosofia.



Pagine 22 e 23 del testo 
Ermeneutica trascendentale e fondazione ultima di filosofia e scienza. 
Introduzione al pensiero di Karl-Otto Apel

Post popolari in questo blog

Raccolte degli scritti più attuali di Karl-Otto Apel in traduzione italiana

Transzendentale Reflexion und Geschichte